Matteo Madrassi 2018

Matteo Madrassi è un atleta determinato, capace e pieno di energia. Lo abbiamo incontrato per la prima volta nel giugno 2016 quando partecipò alla presentazione di Sportlinx360 a Trieste. Aveva appena terminato il terzo anno delle scuole superiori, ma aveva già le idee molto chiare: il suo futuro sarebbe stato in un college americano. 

All'epoca Matteo saltava 4.20 m ed era piuttosto lontano dalle misure che sarebbero servite per ottenere una borsa sportiva in un buon college. Decise perciò di fare un primo tentativo  di confrontarsi con gli USA: nel luglio 2017 fu ospitato da una famiglia di saltatori con l'asta nella Carolina del Nord, il 22 luglio partecipò al torneo Charlotte Street Vault e ottenne il primo posto nella gara under 18 saltando per la prima volta 4.75 m. 

Rientrato in Italia Matteo era deciso a migliorare ancora. Ha perciò continuato ad allenarsi intensamente sia indoor sia outdoor e nel frattempo si è preparato per sostenere i test Toefl e ACT. 

Il grande lavoro di preparazione ha portato i suoi frutti e Matteo ha saltato 4.90 m durante i campionati nazionali e per pochissimo non è riuscito a superare anche i 5.00 m. 

Una volta superati con successo i test accademici Matteo decide di accettare l'offerta di borsa di studio ricevuta da Indiana Tech University a Fort Wayne (Indiana) e di intraprendere gli studi in ingengneria meccanica. 

Ma la storia di Matteo non termina qui: mentre conclude gli esami di maturità e svolge le ultime pratiche per ottenere il visto per studenti, riesce a saltare 5.10 m e a qualificarsi in questo modo per i campionati Mondiali di atletica under 20 a Tampere. 

Ora è pronto per il suo primo viaggio in Indiana, dove sicuramente potrà continuare al meglio la sua crescita sportiva, accademica e personale. 

In bocca al lupo Matteo!